IT
LUIGI

LUIGI

LUIGI: Legare le infrastrutture verdi urbane a quelle delle zone alpine interne – Servizi ecosistemici multifunzionali per un territorio più dinamico

Questo progetto è stato avviato grazie alla cooperazione tra 14 partner – università, centri di ricerca, autorità pubbliche locali e regionali, agenzie di sviluppo e ONG – con l’obbiettivo comune di preservare, valorizzare e promuovere le infrastrutture verdi (Green Infrastructures o GIs) e i conseguenti servizi ecosistemici (Ecosystem Services o ESS) per assicurare in modo sostenibile la connettività economica e culturale tra le zone rurali e i territori urbani dello Spazio Alpino.

LUIGI si colloca all’interno del tema di lavoro d’ALPARC ‘Biodiversità e connettività ecologica’. Il ruolo dell’associazione sarà di assicurare la continuità con i precedenti progetti e stabilire un legame costante con gli attori chiave del soggetto che fanno parte del network professionale d’ALPARC per assicurare la migliore capitalizzazione dei risultati del progetto. Una serie di strumenti, tra i quali un corso online gratuito, garantiranno la diffusione su larga scala dei risultati tra i professionisti del settore.

Le sfide affrontate dal progetto

Il progetto LUIGI nasce dall’esigenza di rispondere alle seguenti tendenze territoriali: il crescente benessere delle aree urbane e metropolitane e l’elevata qualità di vita corrispondente; le zone rurali che producono beni e servizi che beneficiano maggiormente i centri e le popolazioni urbane; e la crescente preoccupazione per la perdita di biodiversità sia nelle aree rurali che urbane. In quest’ottica nuovi approcci basati sulle reti di infrastrutture verdi alipne sono necessari: ad es. non solamente corridoi ecologici, ma anche reti che garantiscano scambi economici, sociali e culturali tra le città e le montagne per uno sviluppo comune e sostenibile.

I principali obbiettivi del progetto e i pacchetti di lavoro

LUIGI valorizza, preserva e ottimizza le infrastrutture verdi urbano-rurali nello Spazio Alpino coinvolgendo gli stakeholders a tutti i livelli, in particolare attraverso le regioni metropolitane.

Nel work package 1 sarà condotta una valutazione sullo stato dell’arte delle GI e dei ESS nella regione sulla base di mappature e previsioni; saranno anche prodotte linee guida per la conservazione e ottimizzazione dei servizi ecosistemici e delle infrastrutture verdi multiple.

Il secondo pacchetto di lavoro si concentrerà sul porre le basi per un mercato delle ESS valutando il loro valore economico in delle regioni pilota e identificando un modello di business in grado di ottimizzare le GI regionali. I test regionali saranno condotti secondo un modello borsistico dove domanda e offerta per ESS devono incontrarsi. Inoltre saranno condotti studi di casi nelle regioni pilota anche durante il terzo pacchetto di lavoro. In questo modo si otterranno una serie linee guida e best practice sul tema.

Infine il work package 4 sarà dedicato alla capitalizzazione dei risultati del progetto con particolare attenzione al miglioramento delle formazioni esistenti sul soggetto della gestione sostenibile delle infrastrutture verdi per l’ottimizzazione dei servizi ecosistemici associati.

LUIGI ha una durata compresa tra ottobre 2019 e giugno 2020 ed è cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale attraverso il programma Interreg Spazio Alpino

Per ulteriori informazioni: https://www.alpine-space.eu/projects/luigi/en/home

Contatti: Yann Kohler yann.kohler@alparc.org

ALPARC - La Rete delle Aree Protette Alpine

Il nostro sito utilizza dei cookies per personalizzare il contenuto, per i social media e l'analisi del traffico.